Favole canine, storie vere di empatia

Favole canine , storie vere di empatia

Favole canine, storie vere di empatia.

Durante il lockdown ho proposto sul profilo facebook dirette in cui ho chiesto ai followers di condividere con me le loro storie di amicizia e di incontri speciali con i cani.

Il mio intento era divulgare nel modo più autentico il benessere che dona all’anima il contatto empatico con i cani e come meglio, se non attraverso storie vere condivise, in un momento di grande sconforto e paura come quella che abbiamo provato durante il lockdown per il virus.

I cani comunicano e donano energie positive alle nostre anime, attraverso l’empatia.

Ho ricevuto davvero tanti racconti e ve ne sono grata immensamente per le emozioni condivise con me e con tutti, non sono riuscita fare le dirette di tutti perchè poi si è tornati a lavorare, compresa me, con ritmi da paura.

Le ho chiamate favole canine, perchè è proprio ciò che ci donano i cani, un tocco magico vero che lascia un’impronta per sempre nella nostra anima.

Ci tengo a trascriverle tutte sia quelle già lette in diretta, che quelle che non sono riuscita, ne raccoglierò due alla volta in vari post , andando in ordine di arrivo, perchè sono una più emozionante dell’altra e non esiste un ordine.

A parte la prima che ho scritto e letto quando inziai le dirette, una bellissima storia di empatia che ho avuto l’onore di condividere di persona , la storia di Peggy e Graziella.

Intitolata :

Peggyno un super maltesino!

Favole canine, storie vere di empatia

Sono stato comprato proprio per la mia bellezza e tutte le caratteristiche e qualità originarie della razza Maltese.

Vivace, intelligente, protettivo , dolce.

Appena ad 1 anno sono diventato grande e la mia vita passava tra una toelettatura del manto ad incontri con tante maltesine.

La mia cuccia era il trasportino, come il resto del mio tempo quando non era il periodo dell’amore.

Ci sono umani che ancora non comprendono che noi cani abbiamo un’anima.

Ecco il mio primo padroncino era uno di quegli umani e si definiva anche allevatore .

Poi un giorno dopo tanti anni, quasi 10, è arrivata una signora di un’associazione di ravenna e mi ha portato via.

Ebbene si per il mio padroncino ero diventato proprio inutile.

Non c’è giorno che non ringrazio il mio destino di quel giorno.

Ho raggiunto subito la mia nuova compagna di vita, una vera compagna dell’anima, Graziella che proprio come descrive il suo nome “leggiadra, piacevole “.

Non avevo più tanti denti ma dal giorno in cui l’ho incontrata non ho mai smesso di sorridere ed esprimere la mia gioia di vivere con lei e sentirmi appartenente alla sua famiglia.

Lei mi ha rispettato e non ha avuto compassione di me, ma ha cercato da subito di trovare ciò che mi piaceva fare, dove mi piaceva dormire, cosa mi piaceva mangiare, andavamo anche a fare la spesa insieme, ma soprattutto faceva compagnia alla mia anima che aveva sofferto solitudine per oltre 10 anni.

Ha continuato prendersi cura della mia igiene ma in modo equilibrato, cioè quando ne avevo bisogno e quando andavamo in ferie dalla mia cuginetta Cecia, non pi+ in modo ossessivo come il mio ex padroncino.

Cinque anni stupendi di vita piena in cui i nostri ritmi e cuori erano perfetti insieme , in piena sintonia e armonia come se ci fossimo conosciuti da sempre.

Ho vissuto 5 anni stupendi che forse altri cani non possono nemmeno immaginare , ed ho assaporato e vissuto intensamente ogni istante ed ora anche dove riposo lei mi ha creato un luogo pieno di amore, il suo per me.

Sarò per sempre suo Peggyno ,

un super maltesino .

Grazie Graziella e grazie all vita che mi ha fatto incontrare Peggyno, sarai per sempre anche nel mio cuore.

Lolamysoulmate

” LA FAVOLA DI KYRA E VALE “

Certi racconti empatici profumano di empatia dalle prime parole, un tocco magico che l’amore di una splendida storia tra uomo e cane come quella tra Kyra e Vale.

Nel mondo dell’empatia le anime si incontrano, si rincontrano,a volte sono legate da sempre altre sono nate per essere destinate, ma ad ogni incontro, tanta è la magia che ognuno di questi nasconde.

Tra gli incontri magici vi è quello dell’incontro elettivo, proprio come ah fiutato la dada di Lola dal racconto di Kira e Vale.

favole canine, storie vere di empatia blogger Lolamysoulmate

La favola di Kira e Vale.

Kira è arrivata nella nostra vita due anni fa, in un momento davvero triste per noi.

Una tipetta di 1 anno molto gioiosa, simpatica anche birichina ed allo stesso tempo dolcissima.

Il nostro primo incontro lo ricordo come se fosse oggi, quando siamo andati a prenderla in rifugio, recuperata dopo essere stata abbandonata per strada.

Ricordo che appena arrivati al cancello del suo box, si avvicinò a noi e appoggiò il suo musetto sule grate e contemporaneamente alzando le zampette per chiederci delle coccole, tanto che quando entrammo nel box lei mi saltò addosso facendomi cadere tanto che lei si accorse della tanta esuberanza mostrata che da quel momento per tutto il tempo non ha smesso di riempirmi di baciarmi, come per scusarsi sembrava-

Tutti i presenti scoppiarono a ridere per la scena quasi da film, ma tanto intensa da emozionare tutti quanti, ma più di tutti me stessa.

Un’accoglienza meravigliosa indimenticabile mi ha fatto la mia cucciola , pensare che non avevamo nemmeno un biscottino per lei, eppure ha continuato a baciarmi come se mi conoscesse da una vita .

La portammo a casa ed iniziò una vita nuova per tutti noi, tutti insieme.

Una vita ricca di emozioni e condivisione.

Adoriamo fare lunghe passeggiate all’alba, io attraverso tutte le espressioni di gioia e di emozioni di Kira ha riscoperto la bellezza delle albe, dei tramonti, gli arcobaleni, vivere e sentire la natura, i suoi colori il profumo dei fiori, il suono delle onde fino all’odore della pioggia nelle nostre passeggiate bagnate.

Osservando lei ho riscoperto me, ogni giorno è una scoperta nuova con Kira , la sua curiosità, vivacità, voglia di correre e rincorrere , giocare, condividere con me.

Ogni giorno mi accorgo sempre di più che se lei è felice, io lo sono ancora di più.

Il suo sguardo con quegli occhiono, che in qualsiasi momento decidono riescono rubarmi il cuore distraendomi da qualsiasi cosa stia facendo o pensando.

Kira mi fa sentire una persona migliore in tutto quello che faccio, ci saranno anche dei sacrifici nell’adottare un cane, ma penso che se sono fatti con amore ci vedi solo bellezza in tali.

Bellezza da condividere con un essere speciale che non parla, ma ti dona il mondo se tu lo vuoi, che ti rende felice, che ti da la sua anima se tu sai ascoltarla.

Due anime che evolvono insieme nela cammino sulla via dell’empatia, ecco la favola canina di Kira e Vale .

Lolamysoulmate

BOOK YOUR CONSULTANCY AT HOME

Are you undecided about which animal is right for you?
Not sure how to welcome your new puppy?
Need help educating your 4-legged friend?
Do you want to improve your communication with your dog?

BOOK NOW

Pin It on Pinterest

Share This