Linguaggio Canino

Da sempre i cani comunicano fra loro mediante il linguaggio del corpo: mimica facciale, posture, rumori e odori ed  esprimono le proprie emozioni attraverso la bocca, gli occhi, le orecchie e la coda.

Il cane è estremamente svelto a interpretare le vostre intenzioni e i vostri stati d’animo. Imparando a interpretare il linguaggio del suo corpo, anche voi avrete la chiave per capire le sue intenzioni.

Se volete migliorare il livello di comunicazione fra voi e il vostro cane, imparate ad usare Il vostro linguaggio del corpo:

Ad esempio, accovacciarsi a terra spalancando le braccia è un segno di accoglienza, oppure a seconda della posizione della carezza ha un significato nella sua mente ( vari gradi di gratificazione) mentre  stare in piedi svettando su di lui e fissandolo è un atteggiamento di minaccia.

Più che ascoltarvi, il cane vi osserverà per interpretare i vostri segnali corporei, durante il percorso educativo e di socializzazione sono importantissimi per acquistare fiducia e ruolo del leader (un capo branco sa sempre come e dove toccare un cane per comunicare una determinata azione corretta o no).

Tipi di comunicazione dei cani

Per questa ragione la corretta comunicazione tra cane e padrone è fondamentale per una serena convivenza. Per comunicare i cani utilizzano i seguenti linguaggi: la comunicazione olfattiva, visiva, acustica e tattile.

  • L’olfatto è sicuramente il senso più sviluppato nei cani. La comunicazione olfattiva di conseguenza è anche quella più utilizzata dall’animale per comunicare con i suoi simili e con l’uomo. Lasciando le proprie tracce olfattive nell’ambiente, i cani tendono a lasciare dei messaggi precisi ai propri simili. I cani, inoltre, possiedono un altro senso che è il paraolfatto con il quale riescono a percepire i feromoni grazie all’organo di Jacobson.
  • La comunicazione visiva è molto utilizzata dal cane per interagire con i suoi simili e con il padrone. Non potendo parlare, i cani tendono a comunicare molto con il corpo assumendo posture differenti a seconda del messaggio che intendono lanciare.
  • La comunicazione acustica ha un ruolo molto importante nella capacità di interazione del cane. Abbaiando il cane tende a comunicare e a lanciare dei messaggi ben precisi. I cani abbaiano per difendere il territorio, per chiedere attenzioni, per manifestare fastidio, paura o felicità e per indicare la necessita di soddisfare un bisogno impellente.
  • La comunicazione tattile viene sviluppata fin dalle prime ore di vita per interagire con i propri fratelli e con la madre. I cani hanno diversi recettori tattili dislocati su tutto il corpo, sul muso e sulle guance con i quali compensano il difetto della vista a breve distanza, percepiscono il caldo, il freddo e il dolore.

 

File disponibile:

Interpretare step1 Linguaggio corpo cane

PRENOTA LA TUA CONSULENZA A DOMICILIO, DISPONIBILE TUTTA ITALIA

Consulenza su scelta dell’animale, accoglienza, educazione base senza biscotto, problemi di comunicazione e comportamento.

Pin It on Pinterest

Condividi